Firme

Sara

Mette gatti in ogni sua storia ma non ha mai avuto un gatto, gioca a basket ma non fa mai canestro, fa il classico ma odia latino e greco. Sara ama farsi descrivere come contraddizione vivente ma le sue storie mettono tutti d’accordo. È la Greta Thunberg di Calenzano e nella vita precedente era un polpo.

Alice

Una volta ha scritto un tema di dodici colonne ma per questo non la giudichiamo male, vuole fare la neurochirurga infatti scrive come se avesse un bisturi al posto della penna. Le sue passioni vanno a periodi e passa dagli youtuber agli attori americani in meno di settimana, è una grifondoro e un correttore automatico (a volte violento).

Sofia

Adora la matematica e infatti vorrebbe fare la giornalista, vive a Legri ma nega di conoscere la Laura, progetta delle rapine in banca guardando La casa de papel e scrive film con la Sara ma non ne ha ancora finito uno. Sogna di andare in Kenia per mettere pace tra i leoni e le gazzelle e nel frattempo anche aiutare i bambini che soffrono la fame e la povertà.

Stefania

Non è ASSOLUTAMENTE possessiva e competitiva ed è pronta ad uccidere se qualcuno prova a rubarle il lavoro, ama i negozi di candele con dentro il profumo di erba tagliata e gelsomino, è il Grinch di San Valentino ma scrive (e legge) solo romanzi rosa, ha minacciato mille volte di andarsene ma è ancora qua.

Jasmine

È una persona modestamente bella (Cit. Jasmine), ama follemente Tommaso (più o meno), è ossessionata da “After” (o dall’attore), ha paura di tutti gli insetti tranne ragni, farfalle e Tommaso ed è l’unica persona che odia educazione fisica a scuola. Appena si mette gli occhiali da sole sembra la protagonista di una serie di Netflix.

Michele

Ha 41 anni ma non lo giudichiamo male per questo, ha il naso aguzzo, si pente ogni mercoledì di essere andato a riprendere la Stefy quando se ne stava per andare e odia la sabbia nei calzini. Ha il superpotere di convincere tutti con i suoi occhi da cucciolo bastonato.
È un tuttologo ma negli eventi pubblici finge di non avere voce per non parlare. Porta biscotti per tutti perché ci vuole bene (ma forse perché ancora non ha letto la sua biografia).

Laura

È la punta di diamante del Porto delle Storie, sembra più giovane della sua età e si vocifera che sia la figlia di Michele, ma è comunque troppo vecchia per entrare nel club dei 27 insieme a Janis Joplin e Jim Hendrix. Afferma di vivere a Legri ma nessuno ne ha le prove, ha un guardaroba adatto a ogni tipo di funerale a parte un funerale hippie.

Tommaso

Ha 14 anni, è chiamato il prodigio dei congiuntivi, ama suonare il pianoforte e il clavicembalo, legge i dizionari antichi e vince tante borse di studio quanti oreo mangiamo noi. Ma non si fida di Jasmine, socializza più con gli spagnoli che con gli italiani, è un artista incompreso e critica tutto quello che ha davanti (cose, animali, persone, opere d’arte e forse anche voi…) e per questo probabilmente morirà ucciso dalla Stefania.

Alessio

È un illuminista, ha sempre 5 euro e sessanta in tasca, il suo gioco preferito alla PS4 è Fortenite e non gli va più di giocare a calcio. Vorrebbe sposare una donna ricca per non lavorare, venire sempre in biblioteca e continuare a scrivere su Parentesi.